News & Blog

Acque reflue domestiche

Trattamento acque di scarico: settore civile

Le acque reflue domestiche (scaricate da bagni, cucine e lavanderie) e assimilate devono essere bonificate prima di essere scaricate nell’ambiente.

Acqua reflue del settore civile

Si considerano assimilate all’uso domestico le acque reflue di hotel, ristoranti, scuole, asili, villaggi turistici, negozi, uffici, cinema e teatri. Per comprendere il dimensionamento dell’impianto in questi casi si fa riferimento agli abitanti equivalenti. Ad esempio, nelle palestre 10 atleti corrispondono a 1 abitanti equivalenti, nelle scuole 20 alunni a 2 abitante equivalente, negli uffici 3 impiegati a 1 abitanti equivalenti, nei cinema-teatri 60 spettatori a 2 abitante equivalente.

Fasi della depurazione

La depurazione non è uguale per tutte le situazioni. In alcuni casi possono essere necessari trattamenti specifici (denitrificazione, clorazione, etc.). Le acque di scarico provenienti dalle cucine o dalle lavanderie, ad esempio, presentano un’elevata quantità di grassi o di schiume, la quale richiede un trattamento preliminare nei degrassatori statici per non compromettere l’efficacia del trattamento di depurazione.

Le fasi principali della depurazione delle acque reflue sono costituite da:

  • Trattamento primario: in questa fase il liquame grezzo subisce una prima fase di separazione dei solidi tramite grigliatura meccanica o sedimentazione in vasca specifica;
  • Aerazione: in questa fase viene introdotto ossigeno per favorire lo sviluppo di microrganismi aerobi che digeriscono le sostanze organiche;
  • Sedimentazione e chiarificazione: i fanghi attivi vengono separati per decantazione dall’acqua depurata. I primi vengono reimmessi nella vasca di aerazione, la seconda reimmessa nell’ambiente (soltanto dopo analisi per controllare la sua conformità ai limiti di legge).

Come avviene la depurazione

Per la depurazione delle acque reflue del settore civile si tende a preferire metodiche compatibili con la salvaguardia ambientale e a basso consumo energetico, come ad esempio la “fitodepurazione” che riproduce i processi chimici, fisici e biologici naturalmente presenti negli ambienti umidi.

Per il trattamento delle acque reflue del settore civile rivolgiti a Biomar. Operiamo in Puglia e nel Sud Italia. La nostra sede è a Bisceglie (BT), in via Stoccolma 6. Puoi richiedere una consulenza telefonicamente allo 080.3953530 o via mail scrivendo a info@ecobiomar.com.

Luigi Pignatiello

Leggi anche ...

Prendi un appuntamento